MA SUL LINGUAGGIO DEL SILENZIO?

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re:Ma sul linguaggio del silenzio?

Messaggio  Antonella Lucibello il Gio Dic 04, 2008 1:25 pm

Per partecipare alla discussione: “ il silenzio è un linguaggio”, intrapresa in particolare da Mariarosaria e Simona, dico che se intendiamo per linguaggio l'insieme di segnali e simboli per mezzo dei quali gli animali, compreso l'uomo, comunicano tra loro, allora il silenzio assoluto (in cui mancano sguardi, gesti e postura) ha ben pochi segnali e simboli per mezzo dei quali comunicare. Intendo dire che gli elementi costitutivi della comunicazione sono:
un emittente
un destinatario (che nel dialogo si alternano)
un messaggio
un medium: il supporto sul/attraverso il quale, viene trasmesso un messaggio.
Quindi se presupponiamo anche nel silenzio assoluto un emittente, un destinatario ed un messaggio, quel che non è immediatamente percepibile è il medium che lo veicola e il contenuto, che non è né verbale né non verbale. Detto ciò il silenzio esiste ma non lo si può definire un linguaggio di per sé, lo si può intendere invece come un elemento che rientra nella comunicazione verbale e non verbale, la integra ma non la sostituisce.

Antonella Lucibello

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 19.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

per AntoLucibello e Simo

Messaggio  mariarosaria tarallo il Gio Dic 04, 2008 2:08 pm

personalmente ti ringrazio Antonella Luci., per il contributo della tua felicissima sintesi, con una delle prospettive imprescindibili.
Simo ho letto più volte attentamente il tuo più recente post in questo topic, perchè anch'esso, come quello di antonellalucibello,mi ha dato luci e sfumature importanti, convengo con te, soprattutto in quanto al silenzio come linguaggio, e alle varie modalità espressive che possono cambiare, a mo' di caratteristica, di persona in persona,siamo tutti uguali e diversi ; )
Spero di rileggervi ancora qui e tra tutte le discussioni e le risposte che i Colleghi ci stanno regalando in questa bellissima community.
Felice Giovedì anche a voi, ciao ; )
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA SUL LINGUAGGIO DEL SILENZIO?

Messaggio  mody d'ambra il Gio Dic 04, 2008 2:25 pm

Stare nel silenzio serve a ritrovarsi; il dolore è il risveglio per cambiare piano di coscienza. Il silenzio è meditare sulla propria vita, spaventa chi ha paura di se stesso, chi ha paura di ascoltarsi. Il silenzio fa emergere il suono della coscienza. Il linguaggio del silenzio emette i suoni del risveglio interiore, la melodia della gioia del cuore, la rivelazione del Sé, il riconoscere l’essere spirituale che siamo.
Stare nel silenzio permette di ascoltare la voce del bambino interiore che dà solo gioia e pace. Il risveglio porta al distacco da tutti i beni materiali e affettivi, non la rinuncia; il nuovo sguardo di vedere tutto senza desiderio, avere e non avere deve essere la stessa cosa. Si vive nella pace senza paura di perdere nulla.

mody d'ambra

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 22.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

il silenzio dei sordi

Messaggio  mody d'ambra il Gio Dic 04, 2008 2:44 pm

Esiste un silenzio particolare, è il silenzio che conoscono solo i sordi. E la complessità di questa condizione ci piace ritenerla più una diversità che un handicap, più un orizzonte alternativo che una limitazione.
Noi tutti cominciamo da bambini a pensare per immagini, cominciamo ad organizzare il nostro esperire in serie articolate di immagini. Il mondo dell’immaginario si evolve in seguito ad una particolare capacità di elaborazione percettivo-ideativa del bambino secondo cui esperienze in un dato campo sensoriale, ad esempio acustico, si trasmettono alla gestualità, al movimento, integrandosi così in figurazioni complesse.
È così che sorge il simbolo linguistico; è proprio laddove esiste un simbolo, infatti, che nasce il pensiero ed il linguaggio. Il simbolo stesso è rappresentativo di uno stato di conoscenza ed è oggettivamente distinto dal pensiero, è un evento interno che viene sperimentato come distinto dalla persona che pensa. Se non si possiedono simboli, non si possono fissare e combinare le idee e diventa impossibile anche solo scoprire la base ed il motivo per pensare.
I sordi non hanno immagini uditive, non hanno l’idea del suono delle parole, di una corrispondenza suono-significato. Quello che è essenzialmente un fenomeno uditivo deve essere padroneggiato e controllato con mezzi non uditivi. Essi devono imparare a parlare senza l’aiuto di alcuna sensazione o ricordo sonoro attraverso gli altri sensi: la vista, il tatto, la percezione delle vibrazioni, la cinestesia.

mody d'ambra

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 22.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

C.A.della Professoressa

Messaggio  mariarosaria tarallo il Ven Dic 05, 2008 1:42 am

mariarosaria tarallo ha scritto:(altra domanda un po' azzardata, io oso...) Ma, dunque, secondo Voi, il Silenzio, quello che, in questo caso, intendo come assenza completa di voci/suoni/rumori, esiste davvero?

ps. brava mariarosaria, ma non usare il rosso perchè lo uso io per far subito risaltare le risposte.la prof


Preg.Professoressa,
Chiedo scusa, mi era sfuggita la Sua nota-richiesta, l'ho vista solo ora rileggendo qua e là tra le discussioni. La ringrazio per avermi fatto notare questa cosa, in quanto a me sto provvedendo, pertanto, a modificare il colore in tutte le discussioni in cui avevo utilizzato the red ; ). Lo lascio solo in questa discussione, in quanto motivo della Sua richiesta. Con osservanza. R.
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PROPOSTA DI COLLEGAMENTO

Messaggio  Antonella Rivellino il Ven Dic 05, 2008 5:57 pm

Come sto cercando di fare per altri topic ( e chiedo in questo la collaborazione di tutti),posto in basso i collegamenti di percorsi possibili di ampliamento sul tema già presenti nel forum,in modo da avere una mappa "ipertestuale" degli argomenti che trattiamo:

UN CASO LETTERARIO: LA FIGLIA DEL SILENZIO :http://psicpedagogia.6forum.info/il-tuo-primo-forum-f1/la-figlia-del-silenzio-di-kim-edwards-la-storia-di-una-disabilita-e-di-un-grande-segreto-t193.htm
avatar
Antonella Rivellino

Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 15.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA SUL LINGUAGGIO DEL SILENZIO?

Messaggio  mariarosaria tarallo il Ven Dic 05, 2008 6:48 pm

sono d'accordo, così ogni persona può inserire il link di collegamento e rimando a un percorso o ad un accenno già incontrato, facendolo di volta in volta già si trovano tutti i raccordi.
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

risposta

Messaggio  Admin il Ven Dic 05, 2008 7:36 pm

mariarosaria tarallo ha scritto:Preg.Professoressa,
Chiedo scusa, mi era sfuggita la Sua nota-richiesta, l'ho vista solo ora rileggendo qua e là tra le discussioni. La ringrazio per avermi fatto notare questa cosa, in quanto a me sto provvedendo, pertanto, a modificare il colore in tutte le discussioni in cui avevo utilizzato the red ; ). Lo lascio solo in questa discussione, in quanto motivo della Sua richiesta. Con osservanza. R.

figurati rosaria, è solo una questione di colore per facilitare i corsisti nel leggermi

_________________
la docente di psicopedagogia dei linguaggi
Floriana Briganti
ATTENZIONE PRIMA l'indirizzo ERA ERRATO:
IL MIO CORRETTO INDIRIZZO A CUI SPEDIRE LE TESINE è
florianabri@gmail.com
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 05.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://psicpedagogia.6forum.info

Tornare in alto Andare in basso

Il silenzio parlato

Messaggio  aldo il Gio Gen 01, 2009 9:51 pm

Rosaria, molto interessante il tuo argomento.A proposito dell'autismo segnalo un testo di C.H.Delacato "Alla scoperta del bambino autistico",Edito da Armando Armando,Roma 1979.In questo testo il dott.Delacato,insegnante psicologo,descrive la sua appassionante esperienza con i bambini autistici ed offre tecniche specifiche che possono aiutare insegnanti e genitori.Aldo

aldo

Messaggi : 40
Data d'iscrizione : 16.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA SUL LINGUAGGIO DEL SILENZIO?

Messaggio  mariarosaria tarallo il Ven Gen 02, 2009 12:32 am

grazie, Aldo, e grazie anche per questo tuo contributo alla discussione.
Dobbiamo sempre essere grati a coloro che questo dottore investono la vita per cercare di abbattere il muro della incomunicabilità, l'autismo è un problema serio ma oggi sappiamo che si può affrontare.
Non bisogna mai arrendersi, neanche di fronte ai risultati momentanei, spesso in apparenza certi, della scienza, perchè il tempo ha dimostrato, in molti casi, che si deve sempre fare i conti con l'imprevisto o con ciò che al momento non si era ancora scoperto e conosciuto.
Grazie ancora, ciao e rinnovo gli auguri a te e a tutti i colleghi.
Ciao

_________________
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perchè tu potessi esprimerla"

I miei Amici sono i benvenuti sul mio BLOG: http://sinestesie.ilbello.com

"L’immaginazione e la poesia infantili non sono né credulità, né puerilità, ma intelligenza in un’altra dimensione." (François Dolto)
GrAzIe François!!!!
"...e ricorda a questo cuore mio che Caino sono pure io!" (M.Marrocchi)
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

the sound of silence

Messaggio  mariarosaria tarallo il Lun Gen 05, 2009 11:27 pm


Artista: Simon & Garfunkel
Titolo Originale: The Sound Of Silence
Titolo Tradotto: Il Suono Del Silenzio


Ciao oscurità, vecchia amica mia
son venuto per parlare ancora con te
perchè una visione strisciando senza far rumore
ha sparso i suoi semi mentre stavo dormendo
E la visione
così piantata nel mio cervello,
rimane ancora
nel suono del silenzio

In sogni irrequieti vagai da solo
per viottoli di acciottolato
sotto la tenue luce di un lampione
rivoltai il mio bavero per il freddo e per l'umidità
quando i miei occhi vennero trafitti
dal flash di una luce al neon
che lacerò la notte
e toccò il suono del silenzio

E nella luce nuda vidi
diecimila persone, forse più
gente che comunicava senza parlare
gente che sentiva senza ascoltare
gente che scriveva canzoni che nessuna
voce avrebbe mai cantato
e nessuno osava
disturbare il suono del silenzio

"Sciocchi" dissi io "non sapete che il silenzio si espande come un cancro"
Ascoltate le mie parole così che io possa insegnarvi
prendete le mie braccia così che io possa raggiungervi
Ma le mie parole caddero come gocce di pioggia silenti
Ed echeggiarono nel prorompere del silenzio

E la gente s'inchinò e pregò

il dio-neon che aveva creato
e l'insegna saettò il suo avvertimento
nelle parole che si stavano plasmando
E le insegne dissero: "Le parole dei profeti
sono scritte sui muri della metropolitana
e nei corridoi delle case popolari
e sussurrate nel suono del silenzio

_________________
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perchè tu potessi esprimerla"

I miei Amici sono i benvenuti sul mio BLOG: http://sinestesie.ilbello.com

"L’immaginazione e la poesia infantili non sono né credulità, né puerilità, ma intelligenza in un’altra dimensione." (François Dolto)
GrAzIe François!!!!
"...e ricorda a questo cuore mio che Caino sono pure io!" (M.Marrocchi)
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA SUL LINGUAGGIO DEL SILENZIO?

Messaggio  orefice.veronica il Dom Gen 11, 2009 5:44 pm

SONO D'ACCORDO NEL DIRE CHE LE POESIEINFANTILI, POSSONO REGALARE EMOZIONI INDESCRIVIBILI, RAPPRESENTANO UN MOMENTO DI RIFLESSIONE E DELINEANO UN'INTELLIGENZA PROFONDA........ DA VERA

orefice.veronica

Messaggi : 101
Data d'iscrizione : 21.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA SUL LINGUAGGIO DEL SILENZIO?

Messaggio  mariarosaria tarallo il Dom Gen 11, 2009 8:06 pm

se per poesie infantili intendiamo pensieri e versi scritti dai bambini, allora a maggior ragione occorre che essi trovino sempre educatori pronti a dare spazio alla loro espressione, cosa nulla affatto scontata, ma per la quale tutti dobbiamo lavorare sempre e sempre di più ; )

Poi, ampliando il concetto, ci sono le poesie infantili intese come apparentemente semplici, che vengono dal cuore delle persone che di canoni poetici ne sanno poco o nulla, eppure riescono ad arrivare ad altri cuori, perchè dicono se stesse, e la vita, in maniera per tutti decodificabile, e ri-conosciuta da coloro che non ritengono la poesia appannaggio dei poeti di scuola.
Cari saluti, a rileggervi spesso, ciao ; )

_________________
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perchè tu potessi esprimerla"

I miei Amici sono i benvenuti sul mio BLOG: http://sinestesie.ilbello.com

"L’immaginazione e la poesia infantili non sono né credulità, né puerilità, ma intelligenza in un’altra dimensione." (François Dolto)
GrAzIe François!!!!
"...e ricorda a questo cuore mio che Caino sono pure io!" (M.Marrocchi)
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA SUL LINGUAGGIO DEL SILENZIO?

Messaggio  colomba.persico il Lun Gen 12, 2009 4:08 am

gli scritti in generale dei bambini sono bellissimi, lasciano largo spazio all'interpretazione ed inoltre infondono davvero tanta tenerezza e molto divertimento ( come il libro di "io speriamo che me la cavo" ) Wink
avatar
colomba.persico

Messaggi : 89
Data d'iscrizione : 15.11.08
Età : 31

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: MA SUL LINGUAGGIO DEL SILENZIO?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum