VITA SOCIALE

Andare in basso

VITA SOCIALE

Messaggio  Claudia De Pascale il Ven Dic 05, 2008 2:09 am

Vita sociale
La partecipazione sociale delle persone disabili costituisce la sfida più grande e più difficile da affrontare, perchè in essa si vengono a sommare problematiche derivanti non solo dalla condizione di disabilità del soggetto, ma sopratutto e principalmente dal contesto ambientale e culturale.

Claudia De Pascale

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 05.12.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: VITA SOCIALE

Messaggio  Angela La Mura il Ven Dic 05, 2008 2:29 am

Sono pienamente daccordo con te Claudia. Molto spesso, forse quasi sempre, il vero problema è la società; con i suoi pregiudizzi e la sua non conoscenza provoca danno maggiora della stessa disabilità.
"La conoscenza illumina le menti e spiana le strade". cheers

Angela La Mura

Messaggi : 93
Data d'iscrizione : 17.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

PER MIGLIORARE LA LETTURA DEL FORUM

Messaggio  Antonella Rivellino il Ven Dic 05, 2008 2:40 am

scusate ragazze,visto che c'è già un topic identico a questo e che qui ci sono solo 2 contributi,perchè non lo copiate nella sede apposita e cancelliamo questa?


Ultima modifica di Antonella Rivellino il Ven Dic 05, 2008 2:44 am, modificato 2 volte
avatar
Antonella Rivellino

Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 15.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

assunto di partenza

Messaggio  valentina il Ven Dic 05, 2008 2:41 am

bè credo che questa sia la prima cosa da mettere in conto, la società. tutti noi siamo dipendenti dalla società e dai suoi giudizzi immagina un disabile, che più di parole ha bisogno di aiuti!
avatar
valentina

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 20.11.08
Età : 32
Località : napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: VITA SOCIALE

Messaggio  Antonella Rivellino il Ven Dic 05, 2008 2:42 am

l'altro topic si chiama il difficile rapporto dei disabili con la società e lo ha aperto andreana.

trovate qui il link


http://psicpedagogia.6forum.info/il-tuo-primo-forum-f1/i-disabili-e-il-difficile-rapporto-con-la-societa-t182.htm
avatar
Antonella Rivellino

Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 15.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

La Cattedra del Disagio

Messaggio  mariarosaria tarallo il Ven Dic 05, 2008 3:12 am

per non aprire una nuova discussione, riporto in questo topic, che mi sembra poter accogliere vari aspetti, una bella notizia, a mezzo articolo che posto integralmente:

Poveri e disabili docenti per un giorno, a Ortona il corso di formazione

CRONACA. ORTONA - In cattedra il disagio sociale, o meglio le persone che vivono condizioni di marginalità, disabilità e solitudine, mentre nei “banchi di scuola” operatori sociali, esperti e semplici cittadini. Si chiama “La cattedra del disagio”, il corso di formazione promosso in modo un po’ provocatorio dall’associazione “Ristoro degli angeli” che a Ortona gestisce la mensa di solidarietà per i poveri.
Lo scopo dell’iniziativa, svolta in collaborazione con l’Anffas di Ortona e finanziata dal Centro servizi e per il volontariato della provincia di Chieti, è quella di raccontare da chi conosce meglio di docenti professori esperti di politiche sociali, la vita del disabile, del povero e dell’emarginato. I protagoniste delle storie, quasi come veri professori, terranno la loro lezione personale nei giorni 11,12 e 13 dicembre dalle ore 16 alle 19 presso la Sala della Pace -Parrocchia Santa Maria delle Grazie - Ortona.
03/12/2008 13.19

Fonte: Primadanoi.it
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: VITA SOCIALE

Messaggio  rita_anvg il Ven Dic 05, 2008 10:41 am

Rosaria è veramente interessante l'iniziativa su cui ci hai informato in questo topic.
Dovremmo avere tutti dei "maestri di vita" dietro la cattedra, che tramite le loro esperienze possano comunicarci la sofferenza ed il disagio vissuti in questa società. Probabilmente messi faccia a faccia con queste forti realtà i pregiudizi inizierebbero a sfumarsi.
Buona giornata a tutti sunny
avatar
rita_anvg

Messaggi : 76
Data d'iscrizione : 25.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

scuola di vita

Messaggio  mariarosaria tarallo il Ven Dic 05, 2008 11:23 am

sono d'accordo, Rita, anche in questo caso quindi la maestra più esaustiva è poi la vita, la vita che è chiesto di vivere a ciascuno e anche la vita degli altri: la vita...come scuola di vita ; ) L'organizzazione modulare anche in questo caso ; =) si rivela vincente per gli esseri umani.
è bellissimo leggervi, davvero. Buon inizio di week e speriamo che spiova ; )


Ultima modifica di mariarosaria tarallo il Ven Dic 05, 2008 2:43 pm, modificato 1 volta
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: VITA SOCIALE

Messaggio  aiello maria il Ven Dic 05, 2008 2:36 pm

Brava rosy hai sottoposto alla nostra attenzione una questione di notevole importanza.
Sicuramente l' iniziativa è molto interessante perchè sappiamo che l' esperienza e la conoscenza di determinate situazioni facilita il superamento di quella difficile convivenza di cui abbaimo parlato in diverse discussioni e confronti precedenti.
E' solo attraverso la vita "vissuta" e le esperienze dirette che possiamo abbonadonare l'ottica della diversità e della marginalità.
Grazie sunny

aiello maria

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 18.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Vita sociale

Messaggio  gemma.ranieri il Ven Dic 05, 2008 2:58 pm

Anche se volessi copiare questo post nell'altro di Adriana non ne sarei capace!
Comunque, per quanto riguarda l'argomento, le persone che ci circondano riescono a farci sentire in una situazione di inferiorità anche con un semplice sguardo, sottolinenando aspetti di noi che magari noi non notavamo, facendoci sentire una nullità.
E' difficile vivere nel sociale, soprattutto per chi è diverso confrontandosi in continuazione con la cattiveria altrui!

gemma.ranieri

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 27.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: VITA SOCIALE

Messaggio  angela rivieccio il Mer Dic 17, 2008 12:39 am

I manuali su cui abbiamo studiato durante il nostro percorso di laurea e i mass media ci hanno insegnato che le condizioni ambientali e sociali nel quale vive il soggetto disabile fungono da ostacolo al miglioramento della sua qualità della vita.
angela rivieccio
avatar
angela rivieccio

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 22.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

esperienza diretta

Messaggio  mariarosaria tarallo il Mer Dic 17, 2008 1:30 am

aiello maria ha scritto:(...)
Sicuramente l' iniziativa è molto interessante perchè sappiamo che l' esperienza e la conoscenza di determinate situazioni facilita il superamento di quella difficile convivenza di cui abbiamo parlato in diverse discussioni e confronti precedenti.
E' solo attraverso la vita "vissuta" e le esperienze dirette che possiamo abbonadonare l'ottica della diversità e della marginalità.
Grazie sunny

l'esperienza e la conoscenza diretta di determinate situazioni, e,in definitiva, dell'altro, delle Persone fino a quel momento concepite solo secondo l'ottica ristretta di un'etichetta o di una categoria, è fondamentale, sono d'accordo con te, Mary.
Posso dire di aver fatto esperienza in prima persona di quanto affermi, in età adolescenziale non ero molto aperta verso la pluralità, soltanto grazie all'esperienza diretta, di situazioni, condizioni e persone, sono riuscita a superare gli angusti confini del pregiudizio.
Sembra scontato tutto ciò che diciamo, eppure fare il primo passo per fare esperienza (autentica) del cosiddetto diverso, non è facile, neanche quando lo si è deciso, perchè comunque si deve fare i conti con degli ostacoli, quali i personali retaggi e così via.
Ma si può. Diciamo che, tra l'altro, si dovrebbe!
Affetto.
Ciao.

_________________
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perchè tu potessi esprimerla"

I miei Amici sono i benvenuti sul mio BLOG: http://sinestesie.ilbello.com

"L’immaginazione e la poesia infantili non sono né credulità, né puerilità, ma intelligenza in un’altra dimensione." (François Dolto)
GrAzIe François!!!!
"...e ricorda a questo cuore mio che Caino sono pure io!" (M.Marrocchi)
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: VITA SOCIALE

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum