****ANGOLO DEI LIBRI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  Admin il Ven Dic 12, 2008 9:40 pm

IN QUESTI GIORNI MI STATE CHIEDENDO DI CONDIVIDERE CONSIGLI DI LETTURA
HO PENSATO CHE FOSSE NECESSARIO CONDIVIDERE UN ANGOLO DI LETTURA E CONSIGLI
vi invito a CONSIGLIARE UN TESTO CON UNA PICCOLA SINTESI DEI SUOI CONTENUTI.
è POSSIBILE ANCHE CHIEDERE CONSIGLI, CHE QUALCUNO PUò RACCOGLIERE.

QUESTA CONDIVISIONE POTREBBE ESSERE UTILE ANCHE NEL CAMPO BIBLIOGRAFICO.
BUON ANGOLO DELLA LETTURA ALLORA!!!!!!

IO DOMANI VI PORTO E OGGI VI CONSIGLIO:
1. I LINGUAGGI DELLA MUSICA POP - SULLA MUSICA LEGGERA, I SUOI LINGUAGGI MULTIMEDIALI, COME COMUNICAZIONE, PRODUZIONE, LA MUSICA VISTA DEI VIDEO (TV),MUSICA INTERPRETATA, LA STAMPA. LA RADIO....
2. IDENTITà DI GENERE E MEDIA
3 HOMO CYBORG DI NAIEF YEHYA CHE HO CITATO
4 IL GENTIL SESSO DEBOLE SULL'ARGOMENTO DONNE E SOCETà MEDIATA
No


Ultima modifica di Admin il Lun Gen 05, 2009 6:55 pm, modificato 1 volta

_________________
la docente di psicopedagogia dei linguaggi
Floriana Briganti
ATTENZIONE PRIMA l'indirizzo ERA ERRATO:
IL MIO CORRETTO INDIRIZZO A CUI SPEDIRE LE TESINE è
florianabri@gmail.com
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 05.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://psicpedagogia.6forum.info

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  Antonella Rivellino il Ven Dic 12, 2008 9:58 pm

Admin ha scritto:IN QUESTI GIORNI MI STATE CHIEDENDO DI CONDIVIDERE CONSIGLI DI LETTURA
IO QUOTIDIANAMENTE VI DO CONSIGLI DI LETTURA E HO PORTATO A MOLTI ALCUNI TESTI CHE CITO.
HO PENSATO CHE FOSSE NECESSARIO CONDIVIDERE UN ANGOLO DI LETTURA E CONSIGLI
NEL QUALE POTER
CONSIGLIARE UN TESTO CON UNA PICCOLA SINTESI DEI SUOI CONTENUTI.

è POSSIBILE ANCHE CHIEDERE CONSIGLI, CHE QUALCUNO PUò RACCOGLIERE.
QUESTA CONDIVISIONE POTREBBE ESSERE UTILE ANCHE NEL CAMPO BIBLIOGRAFICO.
BUON ANGOLO DELLA LETTURA ALLORA!!!!!!

IO DOMANI VI PORTO E OGGI VI CONSIGLIO:
1. I LINGUAGGI DELLA MUSICA POP - SULLA MUSICA LEGGERA, I SUOI LINGUAGGI MULTIMEDIALI, COME COMUNICAZIONE, PRODUZIONE, LA MUSICA VISTA DEI VIDEO (TV),MUSICA INTERPRETATA, LA STAMPA. LA RADIO....
2. IDENTITà DI GENERE E MEDIA
3 HOMO CYBORG DI NAIEF YEHYA CHE HO CITATO
4 IL GENTIL SESSO DEBOLE SULL'ARGOMENTO DONNE E SOCETà MEDIATA
No

Mi fa piacere che abbia inserito questa categoria ed in particolare sono interessata ( per la tesi) a questi due testi che ha citato:
2. IDENTITà DI GENERE E MEDIA
4 IL GENTIL SESSO DEBOLE SULL'ARGOMENTO DONNE E SOCETà MEDIATA
sa se sono consultabili in rete?
ed in ogni caso li porterà domani?

Grazie comunque per le informazioni;questa sezione ci voleva proprio!
avatar
Antonella Rivellino

Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 15.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

angolo libri

Messaggio  Maria il Sab Dic 13, 2008 1:35 am

Gentile Prof.ssa,

ci potrebbe consigliare qualche testo sul rapporto tra resilienza e disabilità?

grazie di tutto Laughing
avatar
Maria

Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 15.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

resilienza

Messaggio  Admin il Lun Dic 15, 2008 2:36 pm

Maria ha scritto:Gentile Prof.ssa,

ci potrebbe consigliare qualche testo sul rapporto tra resilienza e disabilità?

grazie di tutto Laughing
certo eccoli:
1.
http://books.google.it/books?id=k5DBj3LYQ5EC
2. http://www.erickson.it/erickson/product.do?id=996
3. http://www.erickson.it/erickson/product.do?id=995
4. http://www.psychostore.net/catalog/product_info.php?products_id=1979

_________________
la docente di psicopedagogia dei linguaggi
Floriana Briganti
ATTENZIONE PRIMA l'indirizzo ERA ERRATO:
IL MIO CORRETTO INDIRIZZO A CUI SPEDIRE LE TESINE è
florianabri@gmail.com
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 05.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://psicpedagogia.6forum.info

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  mariarosaria tarallo il Lun Dic 15, 2008 8:24 pm

Possiamo postare anche noi dei titoli per condividerli?
ad esempio questo: "Diversabili e teatro. Corpo ed emozioni in scena", di Andrea Mannucci e Laura Collacchioni.

Dalla presentazione della casa editrice Del Cerro:
"Il teatro è fondamentalmente corporeità ed emozione e il teatro sociale è l’incontro vivo della comunicazione, dello sguardo, è arte totale del corpo dell’attore insieme ad altri corpi, in un tripudio di emozioni nella piena ricerca dell’identità. Questo è il teatro sociale, cioè il teatro del diverso che si misura con se stesso e crea suggestioni, che va al di là della riabilitazione, che oltrepassa il limite del terapeutico per diventare realtà vissuta e consapevole. Il volume vuole, dunque, affrontare queste tematiche e catturare l’attenzione di educatori, insegnanti, genitori, per proporsi come strumento di autonomia e di riscoperta, o forse scoperta effettiva, di un mondo sommerso colmo di suggestioni e di insegnamenti per tutti noi. Il teatro incontra qui il disagio e lo tramuta in valore, ponendosi obiettivi che si situano a livello psicologico, educativo e di autorealizzazione."

_________________
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perchè tu potessi esprimerla"

I miei Amici sono i benvenuti sul mio BLOG: http://sinestesie.ilbello.com

"L’immaginazione e la poesia infantili non sono né credulità, né puerilità, ma intelligenza in un’altra dimensione." (François Dolto)
GrAzIe François!!!!
"...e ricorda a questo cuore mio che Caino sono pure io!" (M.Marrocchi)
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  Angela La Mura il Mar Dic 16, 2008 1:48 am

Grazie per le informazioni.
Ennesima spliedida idea di post.
Spero che questo forum possa restare così attivo anche dopo gli esami perchè è un "pozzo di informazioni" senza fine.
Complimenti a tutte.
Soprattutto all'ideatrice del forum.

Angela La Mura

Messaggi : 93
Data d'iscrizione : 17.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

si

Messaggio  Admin il Mar Dic 16, 2008 9:57 am

[quote="mariarosaria tarallo"]Possiamo postare anche noi dei titoli per condividerli?
quote]

certamente, è proprio questo lo scopo del forum!

_________________
la docente di psicopedagogia dei linguaggi
Floriana Briganti
ATTENZIONE PRIMA l'indirizzo ERA ERRATO:
IL MIO CORRETTO INDIRIZZO A CUI SPEDIRE LE TESINE è
florianabri@gmail.com
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 05.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://psicpedagogia.6forum.info

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  adriana di costanzo il Mar Dic 16, 2008 10:46 am

vorrei ricordare a tutte questo bel romanzo che nonostante gli impegni mi ha preso tanto trattando un tema a noi molto caro

Nati due volte di Pontiggia
é la storia del rapporto di un padre con il figlio disabile è tutto avvolto da qualche silenziosa richiesta, anche minima, di attenzione. Il libro è come un quadro che ritrae l’amore del padre per il figlio svantaggiato, di cui cerca di ricuperare tutte le potenzialità. E di fronte a ostacoli insormontabili per Paolo, non vuole arrendersi. Come spesso capita scatta la speranza di trovare negli altri un sostegno morale per chi, assistendo un familiare in difficoltà, ne rimane coinvolto emotivamente. Ma la “disattenzione” che, spesso, si manifesta nei confronti di chi è diversamente abile non fa che acuire nei familiari la consapevolezza di una sempre maggiore distanza che divide i disabili dai normodotati (p.70). Riferendosi al collega prof. Cornali, l'autore afferma che «non ha disturbi particolari», ma solo disturbi nei rapporti con gli altri (con la studentessa che ha reali problemi di udito, p.e.).
avatar
adriana di costanzo

Messaggi : 68
Data d'iscrizione : 14.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Disabili e Sessualità

Messaggio  mariarosaria tarallo il Mer Dic 17, 2008 11:43 pm

. Mannucci

[Peter Pan vuole fare l'amore
La sessualità e l'educazione alla sessualità dei disabili

Presentazione:
"Il tema della sessualità è un argomento sempre difficile da trattare, soprattutto in campo educativo, e lo è ancora di più se ci riferiamo a soggetti disabili, che vivono, o sono costretti a vivere, questa sfera della loro personalità come "eterni bambini". L'Autore, sviluppando e approfondendo la ricerca in questo settore descritta nel suo precedente volume "Anch'io voglio crescere", presenta numerose esperienze osservate e vissute, ed è questa la peculiarità del lavoro.
Il testo dopo una premessa di carattere culturale, indaga sulla posizione del disabile e della sua famiglia, sulle varie manifestazioni sessuali possibili, su episodi significativi.
In Appendice sono descritte le linee generali per una educazione sessuale del disabile e una ipotesi di "corsi" per adolescenti disabili, già sperimentate dall'Autore presso i Centri fiorentini."
€ 12.91 pp 120 anno di edizione: 1997 FORMATO: 17 x 24 ISBN: 88-8216-008-4
_______________________________________________________________________________
Veglia, “Handicap e sessualità: il silenzio, la voce, la carezza”, Angeli, Milano, 2000
_______________________________________________________________________________
Cantelmi, Russo, Talli, “Il sesso negato, Cisu, Roma, 2000
_______________________________________________________________________________
Mannucci, Mannucci, Anche per mio figlio disabile una sessualità?, Del Cerro, Tirrenia, 2002
------------------------------------------------------------------------------------------

_________________
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perchè tu potessi esprimerla"

I miei Amici sono i benvenuti sul mio BLOG: http://sinestesie.ilbello.com

"L’immaginazione e la poesia infantili non sono né credulità, né puerilità, ma intelligenza in un’altra dimensione." (François Dolto)
GrAzIe François!!!!
"...e ricorda a questo cuore mio che Caino sono pure io!" (M.Marrocchi)
avatar
mariarosaria tarallo

Messaggi : 318
Data d'iscrizione : 16.11.08
Località : NApoli provincia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  Rosaria Kaiser il Gio Dic 18, 2008 12:59 am

L'angolo dei libri

Per me Alice nel paese delle meraviglie è stato ,da ragazzina ,uno dei libri più belli. Mi affascinava, ora che mi sono fatta grande e ho messo su anche qualche chiletto, leggere il testo da cui è nata l'ispirazione di Walt Disney ,il mio cartone animato preferito, è sempre emozionante perchè mi riporta indietro di tanti anni........... Like a Star @ heaven




Rosaria Kaiser

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 17.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  francesca.pezone il Gio Dic 18, 2008 2:39 pm

Titolo: E li chiamano disabili. Storie di vite difficili, coraggiose, stupende
Autore: Cannavò Candido
Edizione: Rizzoli
...il libro racconta sedici storie di uomini e donne che hanno avuto il coraggio della non-rassegnazione. Un viaggio in un territorio di confine che spesso viene ignorato o addirittura cancellato. Eppure questo territorio esiste. Ed è abitato da persone straordinarie, piene di coraggio, di voglia di vivere, di tenacia, di passione e tenerezza. Cannavò li presenta con grandissima intensità e con uno stile magistrale. Uomini e donne che vivono, sognano, lavorano, si emozionano, anche se sono senza braccia o costretti sulla sedia a rotelle o ciechi dalla nascita. Con prefazione di Walter Veltroni.
avatar
francesca.pezone

Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 17.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  francesca.pezone il Gio Dic 18, 2008 2:43 pm

Titolo:UNA VITA IMPRUDENTE
Percorsi di un diversabile in un contesto di fiducia
di Claudio Imprudente
Edizioni Erickson

questo libro è bellissimo, ne consiglio vivamente la lettura perchè fa riflettere su tematiche importanti.
Perché una persona diversamente abile dovrebbe scrivere un libro autobiografico?
A chi può interessare la sua storia fatta di disabilità, magari di lotte, storie e sconfitte? Claudio Imprudente, in questo saggio, ha voluto andare oltre la sua storia personale per descrivere un ambiente fatto di fiducia e di progetti concreti, dando spazio alle innumerevoli persone che con lui hanno condiviso tante avventure.
Diversità e divertimento vengono dalla stessa radice latina: devertere, volgere lo sguardo altrove, percorrere altre strade. Sono queste le strade che Imprudente ci invita a percorrere con la stessa ironia con cui, assieme alla sua équipe di lavoro nelle scuole, il Progetto Calamaio, ha realizzato più di tremila incontri su tutto il territorio nazionale.
Un animatore diversabile, soggetto attivo di cultura, che incontra i bambini delle scuole dell'infanzia, propone le sue fiabe a quelli delle elementari, gioca con i ragazzi delle superiori, dialoga nei corsi di formazione con gli insegnanti, parla ai genitori, viene invitato nei convegni e nelle trasmissioni televisive: l'imprudenza dell'autore sta proprio in questa frenetica promozione di una cultura che mette in primo piano la persona, nel rispetto e nella valorizzazione della sua diversità, e nella consapevolezza che questo lavoro non è utile solo ai diversabili, ma crea un mondo più a misura d'uomo, più abitabile da tutti.
E' un libro dedicato ai normodotati "gravi", coloro che non sanno cogliere il significato positivo dell'essere messi in crisi dalla disabilità; nello stesso tempo è un libro dedicato ai diversabili troppo prudenti, affinché acquisiscano il coraggio per diventare più visibili e partecipi. E' un libro che pone delle sfide culturali ben precise: la sfida della diversabilità, con una panoramica delle possibili ripercussioni che questo termine comporta.
avatar
francesca.pezone

Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 17.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  Rosaria Kaiser il Ven Dic 19, 2008 10:25 pm


. FIGLI PER SEMPRE
La cura continua del disabile mentale
di A. Battaglia - A. Canevaro - M. Chiurchiù - A. leone - M.M. Pierro - A.M. Sorrentino
Anno 2002 - Euro 18.50 - pp.230
Edizioni Carocci - Faber

I disabili mentali gravi sono figli per sempre non solo perché non potranno mai essere genitori, ma perché avranno sempre bisogno di un legame significativo che li accompagni anche oltre la vita dei propri genitori in un contesto gratificante.
Il volume si propone come strumento di lavoro per gli operatori ma si rivolge anche a tutti coloro che sono comunque sensibili al problema. Per chi studia è anche occasione per seguire un articolato percorso formativo-informativo.
Il libro è strutturato in tre parti: nella prima i capitoli curati dagli esperti del settore fanno emergere i principi ispiratori del lavoro dei centri per l'accoglienza diurna nell'ottica dell'integrazione e della crescita del disabile e della sua autonomia.
Nella seconda parte sono illustrati i passi che già si stanno facendo, con uno sguardo attento ai soggetti che partecipano al processo riabilitativo.
Nella terza si vogliono approfondire delle domande molto pressanti nell'odierno panorama della disabilità, come la vita del disabile che si prolunga e va oltre quella dei genitori.


3. SPORT PER TUTTI … SPAZIO AI DISABILI
di Silvia Ghirlanda
Anno 2003 - Euro 14.00 - pp.85
Edizioni del Cerro

Lo sport disabili come strumento terapeutico ma anche di educazione all'autonomia, al rispetto delle regole, il potenziamento delle capacità residue, crescita dell'autostima e di grande valore educativo.
Dopo una prima parte dedicata alla storia dello sport disabili ed agli aspetti educativi, il testo affronta il tema dell'idoneità alla pratica sportiva, con riferimento al regolamento FISD in tutte le discipline, ed il diritto alla pratica sportiva. Infine, anche attraverso alcune esperienze di vita, il libro racconta l'atteggiamento e lo stato d'animo con cui il disabile intraprende la pratica sportiva e le motivazioni che lo spingono ad impegnarsi.
Perché "sport per tutti"? Perché "la pratica dell'educazione fisica e dello sport è un diritto fondamentale per tutti. Ogni essere umano ha il diritto fondamentale di accedere all'educazione fisica e allo sport, che sono indispensabili allo sviluppo della sua personalità" (dalla Carta Internazionale per L'educazione e lo Sport, art. 1, UNESCO 22/11/1979).


4. SVILUPPO DELLA PERSONALITA' IN INDIVIDUI CON RITARDO MENTALE
di Edward Ziegler - Dianne Bennet-Gates
Anno 2002 - Euro 27.90 - pp.250
Edizioni Junior

Con la sua esperienza pluriennale, Ziegler ha contagiato tutti i suoi allievi e collaboratori nello studio dei comportamenti di bambini con ritardo mentale.
In particolare Ziegler e la sua équipe hanno studiato come le esperienze dei bambini nella loro casa, a scuola e nelle differenti situazioni di vita influenzano il loro funzionamento, e il modo, veramente complicato, in cui l'intelligenza influenza la competenza, la prestazione e il pattern di funzioni che costituiscono la personalità. Infatti tutti i bambini e gli adulti cercano di dare senso al proprio mondo esteriore e alla propria vita interiore, al meglio che possono.
Uno dei maggiori contributi di Ziegler è stato quello di mostrare che anche se si comprende e si misura l'intelligenza, la prestazione dei bambini non è solo una funzione di quanto sono intelligenti, ma anche di molti altri ingredienti della vita. Questo contributo è stato importante specialmente in relazione ai bambini con un basso livello di intelligenza.
Egli ha studiato, e poi ha descritto, le conseguenze della tendenza ad ammassare semplicemente questi bambini insieme come "mentalmente ritardati" e quindi usare questo termine per definire il loro intero livello di funzionamento, come se la vita potesse essere ridotta ad un singolo numero.


5. IL NOSTRO AUTISMO QUOTIDIANO
Storie di genitori e figli
di Carlo Hanau - Daniela Mariani Cerati
Anno 2003 - Euro 12.50 - pp.215
Edizioni Erickson

L'autismo rappresenta sicuramente una delle sindromi più complesse e difficilmente gestibili dell'età evolutiva ed è caratterizzato da una compromissione qualitativa dell'interazione sociale, della comunicazione e del repertorio comportamentale; il disturbo si manifesta nei primi tre anni di vita e impedisce di raggiungere l'autosufficienza per il resto della vita.
L'autismo è una sindrome che può essere provocata non da una ma da molte diverse malattie organiche, quasi tutte genetiche. Soltanto alcune di queste malattie e delle cause di nocività sono note: da pochi anni sono iniziate le ricerche scientifiche per stabilire i meccanismi che provocano il danno al sistema nervoso centrale di cui soffrono gli autistici.
In passato alcuni famosi personaggi pensavano che la mancanza di affetto potesse essere la causa dell'autismo: questo grave errore scientifico, ancora presente in Italia e in Francia, è responsabile di enormi danni agli autistici e alle loro famiglie: ha distolto i ricercatori dallo studio delle cause vere dell'autismo; ha colpevolizzato i genitori, e in particolare le madri, aggiungendo un grave dolore a quello provocato dalla disabilità del figlio; ha sottratto risorse alle famiglie dando in cambio psicoterapie prive di efficacia.
Nel presente volume vengono raccontate storie vere di bambini autistici e come tante storie vere e difficili spesso non hanno un lieto fine: di tutti soltanto Daniele conduce oggi una vita autosufficiente, programmando computer di professione. I bambini autistici veri hanno caratteristiche che invitano coloro che li conoscono a fare fantasticherie, perché diversi di loro hanno "isole di abilità particolarmente evidenti": chi presenta una memoria eccezionale, chi riesce a riprodurre un rapido disegno di qualcosa che ha osservato un solo minuto, chi, infine, dice in un secondo quale giorno della settimana corrisponde a una data qualunque o chi fa a mente calcoli matematici con la velocità di una calcolatrice.


6. TELELAVORO E DISABILITA'

di Gerardo Lupi - Paolo Zurla
Anno 2002 - Euro 9.50 - pp.127
Editore FrancoAngeli

Il telelavoro ha subito negli ultimi anni un'accelerazione notevole tanto in ambito straniero che in quello italiano, come testimoniato dalla crescente diffusione di esperienze in vari settori produttivi ed organizzativi.
Alcune di esse coinvolgono le molte persone con handicap che hanno difficoltà permanenti o temporanee nel raggiungere fisicamente i luoghi di lavoro o, più in generale, ad inserirsi nel mondo del lavoro. Tali difficoltà sono rintracciabili anche nei contesti economico- territoriali ad elevata occupazione e dotati di sviluppate opportunità di welfare.
Anche il progetto "Translate - Ricerca e sviluppo di un modello per il telelavoro" si può annoverare tra queste esperienze, essendo finalizzato alla messa a punto di un modello di telelavoro per disabili, a partire della progettazione, implementazione e valutazione di due sperimentazioni nell'ambito emiliano-romagnolo.

7. RIGUARDO ALL'HANDICAP
Indizi di senso intorno alla disabilità e ai servizi
di Tarcisio Plebani - Damiano Previtali
Anno 1999 - Euro 12.91 - pp.96
Edizioni Junior

E' un lavoro che vuole essere un tentativo, di taglio sociologico, che si muove su due versanti: quello teorico e quello operativo.
E' una lettura che riguarda tutti coloro che intervengono con i portatori di handicap: non solo gli operatori professionali (psicologi, psicopedagogisti, assistenti sociali, insegnanti, educatori, animatori, in attività o in formazione) ma anche i volontari e le famiglie che ne sopportano il peso maggiore.
Insomma per tutti coloro che vogliono operare senza lasciarsi travolgere dall'attivismo o dall'affanno delle urgenze quotidiane, che vogliono interrogarsi e far emergere un pensiero dal loro lavorare di tutti i giorni.
Gli stessi autori, d'altronde, hanno fatto scaturire questo saggio come pensiero riflesso dentro l'impegno professionale quotidiano con i disabili. Nasce, questo studio, dall'esperienza diretta di lavoro con i disabili, con le loro famiglie e con operatori, nonché dall'impegno di formazione di futuri educatori professionali. Per questo motivo, Damiano Previtali e Tarcisio Plebani decidono di dedicare il presente volume a tutte queste persone, che li affiancano quotidianamente, a cui il lavoro è finalizzato, ma da essi anche è sostenuto e reso "sensato".


8. UNA VITA IMPRUDENTE
Percorsi di un diversabile in un contesto di fiducia
di Claudio Imprudente
Anno 2003 - Euro 15.90 - pp.272
Edizioni Erickson

Perché una persona diversamente abile dovrebbe scrivere un libro autobiografico?
A chi può interessare la sua storia fatta di disabilità, magari di lotte, storie e sconfitte? Claudio Imprudente, in questo saggio, ha voluto andare oltre la sua storia personale per descrivere un ambiente fatto di fiducia e di progetti concreti, dando spazio alle innumerevoli persone che con lui hanno condiviso tante avventure.
Diversità e divertimento vengono dalla stessa radice latina: devertere, volgere lo sguardo altrove, percorrere altre strade. Sono queste le strade che Imprudente ci invita a percorrere con la stessa ironia con cui, assieme alla sua équipe di lavoro nelle scuole, il Progetto Calamaio, ha realizzato più di tremila incontri su tutto il territorio nazionale.
Un animatore diversabile, soggetto attivo di cultura, che incontra i bambini delle scuole dell'infanzia, propone le sue fiabe a quelli delle elementari, gioca con i ragazzi delle superiori, dialoga nei corsi di formazione con gli insegnanti, parla ai genitori, viene invitato nei convegni e nelle trasmissioni televisive: l'imprudenza dell'autore sta proprio in questa frenetica promozione di una cultura che mette in primo piano la persona, nel rispetto e nella valorizzazione della sua diversità, e nella consapevolezza che questo lavoro non è utile solo ai diversabili, ma crea un mondo più a misura d'uomo, più abitabile da tutti.
E' un libro dedicato ai normodotati "gravi", coloro che non sanno cogliere il significato positivo dell'essere messi in crisi dalla disabilità; nello stesso tempo è un libro dedicato ai diversabili troppo prudenti, affinché acquisiscano il coraggio per diventare più visibili e partecipi. E' un libro che pone delle sfide culturali ben precise: la sfida della diversabilità, con una panoramica delle possibili ripercussioni che questo termine comporta, soprattutto in questo 2003 "caldo", anno europeo delle persone con disabilità.


9. PROVA IN ALTRO MODO
L'inserimento lavorativo socio assistenziale di persone con disabilità marcata
di Enrico Montobbio - Anna Maria Navone
Anno 2003 - Euro 14.50 - pp.87
Edizioni del Cerro

Questo volume intende trattare, da molteplici punti di vista, il tema interessante e complesso di una particolare modalità di integrazione lavorativa di persone disabili.
Si tratta dell'Inserimento Lavorativo Socio Assistenziale (ILSA) riservato a persone includibili nel generico contenitore di essere disabili di una certa gravità, tale da non consentire una integrazione lavorativa a pieno titolo. Punto di partenza degli autori, che fanno parte del "Centro Studi per l'Integrazione lavorativa dei Disabili" di Genova, è la riflessione sull'identità della persona, o più precisamente sul "bisogno identitario" che accomuna tutti gli esseri umani, disabili compresi, cercando di definire il concetto di identità stesso sul piano sia psicologico che antropologico.
Gli autori affrontano poi l'argomento dal punto di vista metodologico, con l'intento di definire il progetto ILSA e di fornire ai lettori un inquadramento storico che ha lo scopo di raccontare come si sia arrivati a inventare questo strumento di integrazione lavorativa per disabili, con specifico riferimento alla realtà genovese all'inizio degli anni ottanta.
Il metodo biografico, attraverso il racconto di quattro storie umane, consente infine un immediato momento applicativo delle proposte riflessive teoriche elaborate dagli autori stessi.


10. LE FAMIGLIE DEI BAMBINI DOWN
Aspetti psicologici e sociali
di E. Byrne - C. Cunningham - P. Sloper
Anno 2002 - Euro 17.56 - pp.190
Editore FrancoAngeli

Le famiglie di cui si occupa questo libro sono famiglie del tutto normali, per moltissimi aspetti diverse una dall'altra, ma che sono accomunate da un fatto: la sindrome di Down di uno dei familiari e gli stress che ne derivano.
Su queste famiglie si è riversato, in modo improvviso ed inaspettato, un carico sociale e personale rilevantissimo, una sfida "speciale" a cui esse rispondono giorno dopo giorno.
Queste famiglie vivono una serie di problemi e di bisogni talvolta gravissimi, ma nella larga maggioranza dei casi riescono ad attivare una gamma, spesso altrettanto ampia, di forze, di risorse insospettate e di capacità del tutto nuove, talvolta anche inconsapevoli, che però consentono un qualche grado di adattamento positivo alla loro situazione. L'ottica di questo volume è nettamente positiva, cerca di esplorare la realtà di queste famiglie alla luce di concetti propositivi e ottimistici, in particolare quelli di "risorse che si attivano" e "adattamento positivo".
E' ormai riconosciuto che l'approccio allo studio delle famiglie con handicap è molto cambiato e si è evoluto notevolmente nel tempo. Inizialmente, i primi studi mettevano in luce soltanto l'impatto negativo prodotto sulla famiglia (in particolare sulla madre) dalla nascita di un bambino con handicap e gli effetti che ne derivavano nella sua rete sociale immediata.
Il focus di indagine si andò poi allargando e l'ottica si fece meno catastrofizzante e più ottimistica. L'attenzione si spostò gradualmente dalle reazioni intrapsichiche della figura materna, verso i processi di disadattamento-sofferenza e riadattamento non più solo della madre ma anche delle altre figure familiari. In tempi più recenti si arrivò finalmente allo studio dei processi di adattamento complessivo del nucleo familiare e del rapporto della famiglia con il suo esterno, cioè le reti sociali.


10 LIBRI SOCIALI - Newsletter periodica del Centro Documentazione dell'Agenzia Redattore Sociale (www.redattoresociale.it). N. 8 - 7 Agosto 2003. Tel. 0734 68191 E-mail: info@redattoresociale.it
Nota Stampa 03-09-2003

L'archivio dei Libri di Redattore Sociale


Rosaria Kaiser

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 17.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  adriana di costanzo il Sab Dic 20, 2008 7:20 pm

Carissima sara volevo ringraziarti x i tuoi validi interventi Very Happy
avatar
adriana di costanzo

Messaggi : 68
Data d'iscrizione : 14.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  francesca.pezone il Dom Dic 21, 2008 2:19 pm

Amare da matti. Non siamo tutti uguali ed è bello così
Autore Tosi M. Teresa


Questo libro è stato scritto dalla sorella di un uomo affetto da sindrome di Down, da anni volontaria in una associazione che si occupa di handicap, con l'intento di far conoscere un po' più da vicino o un po' più dall'interno la realtà affascinante e complessa di chi, come suo fratello, è portatore di qualche disabilità mentale. Si tratta di una realtà i cui mille aspetti inevitabilmente sfuggono a sguardi distratti o poco allenati a leggere oltre le apparenze e davanti alla quale spesse volte ci fermiamo, come in punta di piedi, trattenuti solamente dal timore di non sapere bene come procedere. Sono amici normalissimi con i quali è possibile dialogare non solo servendoci delle categorie della logica e della razionalità, ma con l'affettività, il sentimento, la fantasia, il gioco... e proprio attraverso questi canali possiamo scoprirli molto più bravi di noi nell'arte del vivere e del comunicare.
Sarebbe interessante se, almeno una volta nella vita, provassimo a guardare in maniera diversa tanti uomini e tante donne, che da tempo attendono di mostrare i loro veri e bellissimi volti e le loro stupende potenzialità.La diversità è ricchezza
avatar
francesca.pezone

Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 17.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  francesca.pezone il Dom Dic 21, 2008 2:21 pm

...vi consiglio anche questo libro: è davvero toccante!
TITOLO: "Come un pinguino. Storia di un'amicizia speciale"
Autore: Maracchia Flavio
Editore: Paoline Edizioni


L’autore F. Maracchia, racconta le vicende di un adolescente disabile nel mondo della scuola attraverso il diario di Matteo (16 anni), un compagno di classe.
È la cronaca dell’incontro improvviso e imprevisto con la diversità, dello scontro con i pregiudizi, i tabù e le superstizioni che caratterizzano il mondo dell’handicap, dell’imbarazzo vissuto talora come una colpa e della messa in discussione dello stesso concetto di normalità.
Simone, il ragazzo disabile, fa il suo ingresso in classe ad anno già iniziato. Alle normali e consuete difficoltà di inserimento in un contesto scolastico già definito, si aggiungono naturalmente la fatica e la complessità di una integrazione resa problematica dallo status di “diverso”. Nelle pagine del diario vengono raccontati i comportamenti di discriminazione o di pietismo dei compagni di classe, l’imbarazzo e talvolta razzismo dei loro genitori, le difficoltà degli stessi professori. Tutti si rivelano seriamente impreparati all’incontro con il diverso.
Si raccontano anche episodi che accadono in classe, ma anche quelli nello scenario immediatamente adiacente alla scuola, riportando piccoli e grandi esempi di cosa voglia dire affrontare da vicino il “diverso”, e svelando i significativi passi che lentamente conducono il protagonista all’apertura e alla comprensione di una realtà, quella di Simone, fino a qualche tempo prima per lui sconosciuta e lontana.
avatar
francesca.pezone

Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 17.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

libri da poter leggere

Messaggio  Angela Lucia D'Agostino il Dom Dic 28, 2008 9:27 pm

Ho seguito il consiglio di Mariarosaria ,quindi vi propongo un libro da leggere in futuro ai vostri alunni:"Il principe del lago"di Imprudente(2001),che propone il tema della paura della diversita' e del coraggio della solidarieta'..Il protagonista di questa favola e' un bambino di nome Giangi che un giorno per caso finisce dentro a un libro e da qui iniziano le sue avventure alla ricerca del principe de lago che e' misteriosamente scomparso.Il protagonista incontrera' personaggi singolari ,visitera' luoghi incantati e dovra' affrontare varie prove di abilita'e coraggio;durante il suo viaggio alla ricerca del principe dubitera' di se stesso e delle sue convinzioni e attraverso l' incontro con la diversita' trovera' la vera ricchezza.Questa favola fa riflettere sulla sofferenza che il "diverso" prova per il fatto di essere evitato da tutti e sul fatto che, come evidenzia il protagonista della vicenda,spesso le persone non riescono ad accettare chi e' diverso da loro fisicamente o chi la pensa in modo diverso,perche' e' piu' facile etichettare una persona come brutta o cattiva piuttosto che cercare di conoscerla e di scoprire le sue qualita' ;chi e'diverso da noi e' scomodo perche' ci costringe a metterci in discussione.

Angela Lucia D'Agostino

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 29.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  teresa aligante il Mar Dic 30, 2008 8:56 pm

“Siamo solo noi. Affrontare le malattie rare: storie di persone eccezionali” di Margherita De Bac.
Sono oltre 5000 le malattie rare che in Italia colpiscono circa un milione e mezzo di persone e per questo motivo la giornalista Margherita De Bac in “Siamo solo noi” ha voluto raccontare storie di persone colpite da malattie rare: dalla diagnosi al diritto alle cure, dalla mancanza di terapie al cinismo dei medici, fino al dramma vissuto dalle famiglie. La De Bac racconta le storie dei pazienti affetti da malattie rare e delle loro famiglie: Laura, che avrebbe dovuto restare "ritardata" per sempre e invece ha vinto le Olimpiadi di equitazione; Renato, che un giorno è stato congedato dal dottore come un condannato a morte e oggi è tornato a "saltare lo steccato"; Samuele, che non vede eppure allena una squadra di basket e gira da solo in bicicletta; Ely, che si muove con la carrozzina e sogna il mondo dei "camminanti".
Spesso vengono diagnosticate nell'infanzia, a volte dopo anni in cui la famiglia e il bambino hanno vagato da un medico all'altro senza avere risposte. Sono le malattie rare, che in Italia colpiscono circa un milione di persone. I dati sono pochi, i medici spesso non le conoscono e non le sanno né individuare né curare, i farmaci sono pochissimi perché non costituiscono un business interessante per le aziende farmaceutiche. Sono quindi la caparbietà e la determinazione dei genitori o dei familiari a fare la differenza con ricerche estenuanti su internet, sulle pubblicazioni scientifiche, con i contatti con altri rarissimi malati.

teresa aligante

Messaggi : 47
Data d'iscrizione : 16.11.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ****ANGOLO DEI LIBRI

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum